Maxi-sequestro di 23mila prodotti rubati: l'operazione

La finanza ha scoperto un negozio “parallelo” che vendeva abiti, accessori e cosmetici rubati

Avevano messo su un vero e proprio negozio parallelo, completamente sconosciuto al fisco, che rivendeva prodotti rubati. A scoprirlo sono stati i finanzieri della compagnia di Ottaviano nel corso di un'operazione condotta a San Giuseppe Vesuviano. I militari hanno sequestrato un totale di 23mila prodotti di vario genere ritenuti tutto provento di furto. Tutto è partito con il controllo di un furgone con targa bulgara. All'interno sono stati scoperti 1500 capi d'abbigliamento di cui era stato denunciato il furto lo scorso settembre.

Il sequestro 

Continuando nei controlli, i finanzieri sono riusciti a risalire al deposito dove era diretto il furgone scoprendo che era stato allestito un negozio al dettaglio. All'interno migliaia di prodotti di ogni tipo. Dai vestiti agli accessori fino ad arrivare ai prodotti per la cosmetica. Tutti delle migliori marche nazionali e internazionali e alcuni avevano ancora il sistema dell'antitaccheggio agganciato. Tutto il materiale è stato sequestrato mentre il proprietario del negozio è stato denunciato per ricettazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Folle fuga in tangenziale dopo aver rubato un'auto: travolgono le auto incolonnate nel traffico

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento