Maxi-sequestro di 23mila prodotti rubati: l'operazione

La finanza ha scoperto un negozio “parallelo” che vendeva abiti, accessori e cosmetici rubati

Avevano messo su un vero e proprio negozio parallelo, completamente sconosciuto al fisco, che rivendeva prodotti rubati. A scoprirlo sono stati i finanzieri della compagnia di Ottaviano nel corso di un'operazione condotta a San Giuseppe Vesuviano. I militari hanno sequestrato un totale di 23mila prodotti di vario genere ritenuti tutto provento di furto. Tutto è partito con il controllo di un furgone con targa bulgara. All'interno sono stati scoperti 1500 capi d'abbigliamento di cui era stato denunciato il furto lo scorso settembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sequestro 

Continuando nei controlli, i finanzieri sono riusciti a risalire al deposito dove era diretto il furgone scoprendo che era stato allestito un negozio al dettaglio. All'interno migliaia di prodotti di ogni tipo. Dai vestiti agli accessori fino ad arrivare ai prodotti per la cosmetica. Tutti delle migliori marche nazionali e internazionali e alcuni avevano ancora il sistema dell'antitaccheggio agganciato. Tutto il materiale è stato sequestrato mentre il proprietario del negozio è stato denunciato per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento