Nega sigaretta e viene accoltellato: secondo caso in un giorno

Un 33enne indiano si è rifiutato di dare una sigaretta ad un altro straniero ai Quartieri Spagnoli ed è stato aggredito

Se non è un record poco ci manca. A distanza di poche ore un'altra persona è stata accoltellata a Napoli. Il motivo è sempre lo stesso: si è rifiutato di dare una sigaretta ad uno sconosciuto. Un 33enne di origini indiane è stato ferito stasera intorno alle 19 e 30. L'uomo si è presentato sanguinante all'ospedale Vecchio Pellegrini. Aveva una ferita al collo ed un'altra alla spalla. Per fortuna entrambi i tagli non erano profondi.

La vittima dell'aggressione ha spiegato la dinamica ai sanitari. È stato aggredito a vico Lungo Gelso, nei pressi dei Quartieri Spagnoli dove un altro cittadino straniero gli ha chiesto una sigaretta. Al suo diniego lo sconosciuto ha cominciato prima ad inveire e poi lo ha colpito con un coltello. Il tutto è stato anche raccontato agli investigatori che stanno provando a ricostruire i fatti per cercare il responsabile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento