Sarà un “Natale Sicuro” a Castellammare di Stabia

Ordinanza del sindaco Luigi Bobbio per l'ordine e la sicurezza pubblica in vista delle festività natalizie

Il sindaco Bobbio

Si prospetta un Natale tranquillo per i cittadini di Castellammare di Stabia. Per il secondo anno consecutivo, infatti, il sindaco Luigi Bobbio ha firmato specifiche ordinanze per frenare gli eccessi e le «problematiche per l’ordine e la sicurezza pubblica» durante le festività.

I provvedimenti riguardano il consumo d’alcol fuori dai locali, l’uso di altoparlanti ad alto volume davanti agli esercizi commerciali e la vendita di fuochi d’artificio. Agli esercenti che somministrano alimenti e bevande (ristoranti, rosticcerie, bar, pub, circoli e simili) sarà vietata – dalle ore 8 alle ore 22 dei giorni 24 e 31 dicembre – la vendita, «che avvenga con il loro asporto dai locali», di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione in contenitori di vetro e che siano immediatamente consumabili. La violazione sarà punita con una pena pecuniaria da 25 a 500 euro e, in applicazione dell’articolo 33 del Regolamento comunale di polizia urbana, è prevista la sospensione «da 3 a 5 giorni» della licenza dell’esercente «anche in caso di una sola trasgressione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli stessi giorni e negli stessi orari, sarà vietata anche «da parte di chiunque, e in special modo degli esercizi commerciali, l’installazione e l’utilizzo di sistemi di amplificazione, altoparlanti e quant’altro per intrattenere frequentatori abituali o occasionali così richiamati» che possano non solo recare «disturbo alla quiete pubblica» ma anche provocare, in conseguenza degli assembramenti che ne derivano, «intralci alla viabilità per utenti deboli» e la mancata «fruizione e utilizzazione degli spazi pubblici».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento