Vede i poliziotti e nasconde la droga nel seno: "Non permettetevi di toccarmi"

Gli agenti hanno anche trovato nascosto nella camera da letto dei bambini un sacchettino contenente circa 10 grammi di cocaina

Droga reggiseno

Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Scampia, hanno arrestato una 36enne del posto in quanto accusata di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti di Scampia tenevano da tempo sott’occhio un appartamento di un edificio di Via Labriola Lotto K in quanto fortemente sospettato di essere per la famiglia che lo abita base per lo spaccio della cocaina.

Ieri pomeriggio hanno sorpreso la 36enne mentre rincasava. Alla loro vista la donna ha nascosto qualcosa nel seno rifiutandosi di mostrarlo. Sottoposto pertanto l’intero alloggio a perquisizione domiciliare, hanno trovato nascosto nella camera da letto dei bambini un sacchettino contenente circa 10 grammi di cocaina. In un cassetto della cucina hanno invece rinvenuto 1.820 euro in banconote di vario taglio. Poco dopo è giunto anche il marito della 36enne che ha riferito di non saper nulla circa la sostanza stupefacente. Vistasi alle strette e resasi conto che di li a poco sarebbe arrivato personale femminile della Polizia, la donna ha consegnato spontaneamente ciò che poco prima aveva nascosto nel petto: 7 dosi di cocaina per un peso complessivo di circa 14 grammi.

La sostanza stupefacente e le banconote considerate frutto dell’illecita attività sono state poste sotto sequestro, mentre la donna è stata arrestata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento