Omicidio Alessandra Madonna, le motivazioni della condanna dell'ex fidanzato

Per Giuseppe Varriale la Corte d'Appello ha stabilito una pena di 8 anni e 2 mesi di carcere

Alessandra Madonna e Giuseppe Varriale

Giuseppe Varriale, ex fidanzato di Alessandra Madonna, è stato condannato lo scorso luglio per l'omicidio preterintenzionale della ragazza. Sono state rese pubbliche le motivazioni della sentenza della Corte d'Appello: Varriale – secondo i giudici – sapeva che la 24enne si era aggrappata alla sua auto, e "non poteva non sapere che accelerando avrebbe potuto mettere a rischio l'incolumità della ragazza".

La ragazza mori nella notte tra il 7 e l'8 settembre 2018, con Varriale che è stato condannato ad una pena di 8 anni e 2 mesi di reclusione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La condanna a Varriale: omicidio preterintenzionale

Sono trenta le pagine delle motivazioni della sentenza, e spiegano come dall'accusa di omicidio stradale di primo grado si è arrivati a contestate l'omicidio preterintenzionale. Sono state determinanti, per i giudici, le dichiarazioni rese dallo stesso Varriale e quanto emerso dalle ricostruzioni degli inquirenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento