Morte 16enne al Cardarelli, il direttore sanitario: "Evento violento, sospetta meningite"

La sorella intanto è sotto osservazione al Cotugno per alcune linee di febbre

Siccome l'evento è stato così violento e improvviso, non abbiamo una diagnosi certa. Ma ci sono sospetti che si tratti di meningite”. Così Franco Paradiso, direttore sanitario del Cardarelli, a proposito della morte – avvenuta stamane nell'ospedale partenopeo – di un 16enne di Marano.

“Abbiamo inviato al Cotugno un campione di sangue del ragazzo defunto per avere risconti su un'eventuale meningite – ha proseguito Paradiso – La sorella, invece, è stata trasferita presso quel presidio ospedaliero. Abbiamo avviato i protocolli standard previsti per i nostri dipendenti”.

Sono attualmente in corso esami microbiologici sul corpo del ragazzino, il cui esito dovrebbe essere reso noto nel pomeriggio di oggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ragazza, 19 anni, ha la febbre e si teme possa essere stata contagiata. È ora sotto osservazione nella Prima Divisione del Cotugno: quando è arrivata aveva una temperatura corporea di 37,5 gradi. Esami eseguiti anche sui suoi campioni di sangue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento