Lutto a Pompei, 14enne perde la vita per una capriola

Era in visita a suo padre in Algeria, quando è avvenuto il terribile incidente

Un ragazzino di 14 anni, di Pompei, è morto in Algeria durante una visita al padre, un brigadiere in missione all'estero.
Era lì per il ponte di Ognissanti. Una vacanza che però si è trasformata in tragedia: Pasquale Manzo stava rotolandosi sull'erba e facendo capriole in giardino, quando una rovinosa caduta gli è costata la vita.

Inutili i tentativi di rianimarlo compiuti dal padre, così come pure a nulla è servito l'intervento dei medici del primo soccorso. Il 14enne è arrivato in ospedale già privo di vita.

Le autorità algerine non hanno ritenuto di effettuare l'autopsia, dato che la dinamica del decesso è stata confermata dallo stesso brigadiere. La salma del ragazzo sarà in Italia, a Roma, tra oggi e domani. I funerali si terranno a Pompei.

Il ricordo

“La città di Pompei nell’arco di una sola settimana perde il suo secondo figlio. Dopo Davide Natale, uno studente di ingegneria, morto schiacciato da un albero, un altro giovane di Pompei se ne andato via, Pasquale Manzo": così il presidente del consiglio comunale Franco Gallo, sui social.
"Un ragazzo conosciuto e voluto bene da tutti a Pompei, che amava trascorrere le sue giornate tra lo studio (era studente del liceo scientifico Ernesto Pascal), i suoi amici ed i suoi giochi ed il suo Napoli - prosegue Gallo - Affettuoso con tutti ma soprattutto con un animo generoso. Come non ricordare il suo sorriso aperto, accogliente e rispettoso che faceva ad ogni persona che incontrava. Una tragedia che ha gettato nello sconforto non solo una intera famiglia, ma una intera comunità cittadina. L’intero consiglio comunale vuole stringersi intorno a tutta la famiglia, a Carmine Massaro, Vice Sindaco della Città di Pompei e zio di Pasquale) per condividere con loro questo immenso dolore. A tutti loro la nostra vicinanza ed il nostro affetto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento