Infermiere 36enne trovato morto in casa: si indaga

Mario Fiorentino aveva 36 anni. Il suo corpo è stato trovato nell'appartamento in cui viveva a Forio d'Ischia. Aveva una siringa contenente anestetico ancora infilata nel braccio

Si chiamava Mario Fiorentino ed aveva 36 anni. Infermiere, originario di Napoli e residente a Bologna, è stato trovato privo di vita nella sua abitazione di Forio a Ischia. Da tre mesi lavorava all'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno. A dare notizia del ritrovamento del corpo è stato il Mattino.

La polizia indaga sulla vicenda. L'uomo è stato ritrovato nel bagno di casa sua con una siringa – contenente probabilmente un anestetico – ancora infilata nel braccio. Il medico legale ha fatto risalire la morte a 24 ore prima del ritrovamento del corpo.

La salma è stata sequestrata e su di essa verrà predisposta l'autopsia. Interrogati colleghi di lavoro e conoscenti. Sarà da stabilire se è stato lo stesso infermiere a procurarsi, sottraendola all'ospedale, la dose letale di anestetico.

A dare l'allarme è stato un suo collega, passato da casa sua perché preoccupato dopo non averlo trovato al lavoro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Notizie SSC Napoli

      Sassuolo-Napoli 2-2: gli azzurri sciupano una grande occasione

    • Cronaca

      Lite tra giovanissimi nella zona dei Baretti: un ferito ed un arresto

    • Cronaca

      Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    • Incidenti stradali

      Portici, ragazzina investita da un'auto pirata

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Napoli, appalti truccati: 5 misure cautelari

    • Rubavano le auto parcheggiate nel centro commerciale: arrestati

    • Il dramma di Rosa: muore improvvisamente a 15 anni

    • Smantellato il clan Orlando: erano gli eredi di Polverino e Nuvoletta

    • "Ci sono tanti problemi, iniziamo a coprire le buche a Napoli"

    • Cade e batte la testa nel Santuario di Pompei: grave ultraottantenne

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento