Chalet va in fiamme: muore il figlio dell'amministratore delegato di Msc

Lorenzo Onorato, 21 anni, ha perso la vita mentre si trovava in una baita in compagnia di alcuni amici in Svizzera. Ancora sconosciute le cause dell'incendio

Lorenzo Onorato

Lorenzo Onorato, 21 anni, figlio di Gianni, amministratore delegato di Msc Crociere, ha perso la vita in circostanze tragiche mentre si trovava in un appartamento situato Villars nel Canton Vaud in Svizzera.

A spegnere la vita del giovane un terribile incendio che si è sviluppato improvvisamente per cause ancora da accertare, avvolgendo la mansarda della baita dove alloggiava Lorenzo Onorato, mentre era in compagnia dei suoi amici, che sono riusciti a differenza sua a sfuggire alla fiamme. Nulla da fare invece per Lorenzo rimasto intrappolato nella baita.

L'incendio ha reso completamente inagibile tutta la palazzina, che è stata evacuata per ragioni di sicurezza. Lorenzo, nato a Genova, viveva e studiava in Svizzera, a Ginevra, dove il padre, originario di Torre del Greco, dirige da due anni il settore crocieristico di Msc.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Notizie SSC Napoli

      Napoli-Real Madrid, biglietti per non abbonati: in vendita dal 23 gennaio

    • Cronaca

      Dramma nella notte, muore un bambino di due anni

    • Economia

      Anm in rosso: il 10 febbraio sciopero di bus, metro e funicolari

    • Cronaca

      Contrabbando: sequestrati 100 kg di sigarette

    I più letti della settimana

    • Cardarelli tra know how e tecnologia: riuscito un intervento di lobectomia polmonare

    • Terremoto Centro Italia, torna la paura: scosse avvertite anche a Napoli

    • Franco Ricciardi, vandalizzata l'auto: la solidarietà dei fans su Facebook

    • Clan Amato-Pagano, 17 arresti: FOTO

    • Forte boato, incendio nel parcheggio di una piscina: un morto e tre feriti gravi

    • Incendio Camaldoli, esplosione nel parcheggio della piscina: il bilancio delle vittime

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento