Appartamento esploso a Montecalvario, stabili le condizioni dei figli della donna morta

I figli di Rita Recchione restano in gravi condizioni. Il 34enne, che avrebbe innescato l'esplosione in segno di protesta contro l'imminente sfratto, è ferito. Con lui anche la sorella, disabile

(foto Clemente)

Sono considerate stazionarie le condizioni dei figli di Rita Recchione, la 65enne deceduta ieri nell'esplosione di un appartamento in via Don Minzoni, nelle vicinanze dell'ospedale Pellegrini, Montecalvario. Il figlio 34enne avrebbe, secondo la prima ricostruzione, fatto esplodere l'appartamento dopo l'arrivo dell'ufficiale giudiziario che certificava lo sfratto esecutivo. La famiglia era in ristrettezze economiche e il gesto sarebbe stato dettato dalla disperazione.

Il 34enne è stato ferito gravemente durante l'esplosione in cui è morta la madre, e anche la sorella, disabile, è in gravi - ma stabili - condizioni. Le 28 persone che abitavano la palazzina sono state allontanate per il pericolo di crolli e hanno trascorso la notte da amici e parenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento