Appartamento esploso a Montecalvario, stabili le condizioni dei figli della donna morta

I figli di Rita Recchione restano in gravi condizioni. Il 34enne, che avrebbe innescato l'esplosione in segno di protesta contro l'imminente sfratto, è ferito. Con lui anche la sorella, disabile

(foto Clemente)

Sono considerate stazionarie le condizioni dei figli di Rita Recchione, la 65enne deceduta ieri nell'esplosione di un appartamento in via Don Minzoni, nelle vicinanze dell'ospedale Pellegrini, Montecalvario. Il figlio 34enne avrebbe, secondo la prima ricostruzione, fatto esplodere l'appartamento dopo l'arrivo dell'ufficiale giudiziario che certificava lo sfratto esecutivo. La famiglia era in ristrettezze economiche e il gesto sarebbe stato dettato dalla disperazione.

Il 34enne è stato ferito gravemente durante l'esplosione in cui è morta la madre, e anche la sorella, disabile, è in gravi - ma stabili - condizioni. Le 28 persone che abitavano la palazzina sono state allontanate per il pericolo di crolli e hanno trascorso la notte da amici e parenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento