Tiziana, archiviata la posizione dei sei inquisiti. Il Gip: "Indagate su Facebook Italia"

"Non cerchiamo un capro espiatorio - ha spiegato l'avvocato di Teresa Giglio, madre della ragazza suicida - ma la diffamazione ai danni di Tiziana c'è stata"

Tiziana Cantone

Novità sulle indagini relative alla vicenda di Tiziana Cantone, la 31enne di Mugnano suicidatasi nel settembre scorso dopo la diffusione online di video hot che la ritraevano.

Il Gip Tommaso Perrella ha disposto l'archiviazione della posizione dei sei indagati per diffamazione, chiamati in causa proprio dalla ragazza nel 2015.

Contestualmente, il magistrato ha disposto comunque un supplemento di indagini. La richiesta alla Procura è di verificare eventuali responsabilità di Facebook Italia.

"Non cerchiamo un capro espiatorio - è la dichiarazione alla stampa di Giuseppe Marazzita, legale della madre di Tiziana, Teresa Giglio - ma di certo la diffamazione ai danni di Tiziana c'è stata, ed è una delle cause del suo gesto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vento forte e temporali in arrivo sulla Campania: nuova allerta meteo

  • Venti forti e temporali su Napoli e provincia, prorogata l'allerta meteo

  • Pioggia e temporali su Napoli e Campania: allerta meteo "gialla"

  • Cinzia Paglini è tornata a casa: lieto fine per l'artista napoletana

  • Mammografia e pap-test gratuiti e senza impegnativa a Napoli: ecco dove

  • Allerta meteo e scuole chiuse: le ragioni e le possibili soluzioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento