Tiziana, archiviata la posizione dei sei inquisiti. Il Gip: "Indagate su Facebook Italia"

"Non cerchiamo un capro espiatorio - ha spiegato l'avvocato di Teresa Giglio, madre della ragazza suicida - ma la diffamazione ai danni di Tiziana c'è stata"

Tiziana Cantone

Novità sulle indagini relative alla vicenda di Tiziana Cantone, la 31enne di Mugnano suicidatasi nel settembre scorso dopo la diffusione online di video hot che la ritraevano.

Il Gip Tommaso Perrella ha disposto l'archiviazione della posizione dei sei indagati per diffamazione, chiamati in causa proprio dalla ragazza nel 2015.

Contestualmente, il magistrato ha disposto comunque un supplemento di indagini. La richiesta alla Procura è di verificare eventuali responsabilità di Facebook Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non cerchiamo un capro espiatorio - è la dichiarazione alla stampa di Giuseppe Marazzita, legale della madre di Tiziana, Teresa Giglio - ma di certo la diffamazione ai danni di Tiziana c'è stata, ed è una delle cause del suo gesto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

Torna su
NapoliToday è in caricamento