Muore operaio "a nero" durante la ristrutturazione: denunciato il padrone di casa

L'uomo, secondo gli inquirenti, avrebbe simulato insieme al collega della vittima una diversa dinamica dei fatti. Proprio per evitare si scoprisse fossero lavoratori irregolari

Operai

Morì lo scorso 24 maggio a Camposano, Antonio Candilio. Ufficialmente mentre aiutava il padrone dell'appartamento in cui si trovava a sistemare una canna fumaria: secondo la ricostruzione di quest'ultimo, cadde dalla scala su cui si trovava, precipitando.
I carabinieri, però, hanno denunciato rispettivamente per frode processuale in concorso ed omicidio colposo e favoreggiamento il 41enne titolare dell'appartamento ed un 43enne. La loro ricostruzione della morte dell'operaio, secondo gli inquirenti, è fasulla.

I militari hanno fin da subito nutrito forti dubbi che la morte dell’uomo fosse avvenuta nel luogo indicato dal 41enne. Con successive verifiche hanno accertato infatti che Candilio è morto in una casa vicina, sempre di proprietà del 41enne, mentre eseguiva dei lavori di ristrutturazione, insieme all'altro uomo denunciato: è stato colpito dal crollo di una parte di arco che stavano costruendo.
Sia la vittima, che il 43enne denunciato, stavano lavorando a nero per conto del titolare dell'appartamento. Mentre l'immobile è stato sequestrato, sono in corso verifiche per accertare le autorizzazioni edilizie dei lavori. Disposta l'autopsia sulla vittima.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Napoletani scomparsi in Messico, indagati 33 elementi della polizia locale

  • Cronaca

    Viola la sorveglianza speciale, arrestato il boss dei Vollaro

  • Cronaca

    Baby gang contro pensionato ed il suo cane: pietre e colpi alla testa

  • Cronaca

    Frana in via Petrarca: colpite tre auto in sosta

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 26 febbraio al 2 marzo 2018

  • Scomparsi a Tecatitlan, giallo sui precedenti di Raffaele Russo: le accuse dal Messico

  • Brumotti torna nel rione Traiano: insulti e lancio di oggetti contro l'inviato di Striscia

  • Scomparsi in Messico, non si hanno più notizie di tre napoletani: cresce la paura

  • Non cadono nella truffa dello specchietto: giovane coppia viene aggredita

  • Napoletani scomparsi in Messico, il vice-governatore di Jalisco: "La polizia non è coinvolta"

Torna su
NapoliToday è in caricamento