Addio a Matteo Rodia, storico diacono di Secondigliano

Si è spento per un improvviso malore. Per 30 anni ha fatto parte della comunità della parrocchia dei Sacri cuori

Matteo Rodia, in foto l'ultimo a destra

Una figura storica per la comunità di Secondigliano che ha accompagnato il percorso di fede di tante persone del quartiere. Si è spento il diacono della parrocchia Sacri cuori, Matteo Rodia. L'ha ucciso un improvviso malore. Tutta la comunità ne ha un ottimo ricordo e lo ricorda al fianco di parroci e sacerdoti della congregazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tanti anni è stato sull'altare accanto a padre Salvatore Izzo, anch'egli scomparso. La sua opera presso la parrocchia è durata per circa 30 anni insieme alla moglie Liliana che si occupava dei ministranti. A dare la notizia della sua scomparsa è stato il sito Periferiamonews. I funerali si svolgeranno oggi, 11 gennaio, alle 11 nella sua parrocchia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento