Addio a Matteo Rodia, storico diacono di Secondigliano

Si è spento per un improvviso malore. Per 30 anni ha fatto parte della comunità della parrocchia dei Sacri cuori

Matteo Rodia, in foto l'ultimo a destra

Una figura storica per la comunità di Secondigliano che ha accompagnato il percorso di fede di tante persone del quartiere. Si è spento il diacono della parrocchia Sacri cuori, Matteo Rodia. L'ha ucciso un improvviso malore. Tutta la comunità ne ha un ottimo ricordo e lo ricorda al fianco di parroci e sacerdoti della congregazione.

Per tanti anni è stato sull'altare accanto a padre Salvatore Izzo, anch'egli scomparso. La sua opera presso la parrocchia è durata per circa 30 anni insieme alla moglie Liliana che si occupava dei ministranti. A dare la notizia della sua scomparsa è stato il sito Periferiamonews. I funerali si svolgeranno oggi, 11 gennaio, alle 11 nella sua parrocchia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Chiaia

    Nove ore per spegnere l'incendio a Chiaia: oltre 2mila le utenze in black out

  • Cronaca

    "Alessia è scomparsa: condividete il nostro appello e aiutateci a ritrovarla"

  • Cronaca

    Spaventoso incendio a Castellammare, in fiamme azienda di cosmetici

  • Cronaca

    Omicidio Materazzo, il fratello e imputato Luca si rifiuta di rispondere

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 marzo (giorno per giorno)

  • Terremoto, sciame sismico di decine di scosse tra Napoli e Pozzuoli

  • Napoletano esordisce a soli 16 anni in Europa League, il papà: "Ho un messaggio per De Laurentiis"

  • Piano per il lavoro Regione Campania, on line la tabella dei profili richiesti

  • Gioca 1 euro su cinque numeri: vinto un milione di euro a Volla

  • Paura a Pomigliano, rapina a mano armata nell'ufficio postale

Torna su
NapoliToday è in caricamento