Addio a Matteo Rodia, storico diacono di Secondigliano

Si è spento per un improvviso malore. Per 30 anni ha fatto parte della comunità della parrocchia dei Sacri cuori

Matteo Rodia, in foto l'ultimo a destra

Una figura storica per la comunità di Secondigliano che ha accompagnato il percorso di fede di tante persone del quartiere. Si è spento il diacono della parrocchia Sacri cuori, Matteo Rodia. L'ha ucciso un improvviso malore. Tutta la comunità ne ha un ottimo ricordo e lo ricorda al fianco di parroci e sacerdoti della congregazione.

Per tanti anni è stato sull'altare accanto a padre Salvatore Izzo, anch'egli scomparso. La sua opera presso la parrocchia è durata per circa 30 anni insieme alla moglie Liliana che si occupava dei ministranti. A dare la notizia della sua scomparsa è stato il sito Periferiamonews. I funerali si svolgeranno oggi, 11 gennaio, alle 11 nella sua parrocchia.

Potrebbe interessarti

  • Capri, in vendita casa da sogno con meravigliosa vista sul Golfo

  • Ogni quanto bisogna lavare le lenzuola e perché

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Il fiore delle streghe: come riconoscere la pianta assassina e perché è pericolosissima

I più letti della settimana

  • Tony Colombo elogia i piatti preparati dalla moglie Tina: "Donne italiane, curate i vostri mariti"

  • Il noto attore di Un Posto al Sole schiaffeggiato alla fermata del bus: il racconto

  • Grave incidente sulla Tangenziale di Napoli, morto uno dei due feriti

  • Scuse di D'Alessio e D'Angelo: la parodia di Palma e Cicchella è virale

  • Bambino investito da un'auto: è grave

  • Professore morto suicida, la lettera di una sua ex alunna

Torna su
NapoliToday è in caricamento