Ciro Esposito, la sentenza: 26 anni di carcere per De Santis

Condannati a otto mesi, per rissa aggravata e lesioni, anche i due tifosi del Napoli Alfonso Esposito e Gennaro Fioretti. L'avvocato di parte civile Pisani: "Per De Santis una condanna esemplare"

Angelo Pisani e Antonella Leardi (Foto NapoliToday)

È arrivata, come ci si aspettava, la sentenza di condanna per Daniele De Santis, il tifoso romanista che il 3 maggio del 2014, in viale di Tor di Quinto a Roma, ha sparato al giovane supporter del Napoli Ciro Esposito. Il ragazzo, un 30enne di Scampia, sarebbe poi morto in ospedale dopo 50 giorni di agonia.

LA SENTENZA - L'ultras romanista vicino agli ambienti della destra estrema capitolina – in aula anche questa volta in barella, a rimarcare presunte coltellate ricevute nel tragico giorno di quella finale di Coppa Italia – dovrà scontare una pena di 26 anni. I giudici della terza Corte d'Assise hanno previsto anche una provvisionale di 140 mila euro. Al momento della lettura della sentenza dal pubblico presente nella tribuna, in fondo all'aula, si sono alzate delle grida e si è sentito, rivolto al condannato, "devi marcire in galera".

LE REAZIONI - "Per De Santis una sentenza severa - il commento a NapoliToday dell'avvocato di parte civile Angelo Pisani - la massima pena per un omicidio volontario, un ergastolo sostanziale con eliminazione di qualsiasi ipotesi di legittima difesa. Non ci può esser soddisfazione dopo una tragedia, nulla restituirà la vita a Ciro, ma almeno una condanna esemplare che speriamo possa evitare altri episodi di violenza". "La pena inflitta è congrua e giusta - ha commentato poi la madre di Ciro, Antonella Leardi - per De Santis non provo odio perchè l'ho perdonato". In mattinata aveva annunciato che insieme a suo marito sarebbe tornata a Napoli immediatamente dopo il pronunciamento della corte.

"Non mi aspettavo questa sentenza di condanna a 26 anni di reclusione - ha invece commentato Tommaso Politi, difensore di Daniele De Santis - Diversi testimoni hanno raccontato come De Santis abbia cercato di sottrarsi a un linciaggio. Dal punto di vista giuridico aggiungo che mi aspettavo un proscioglimento per legittima difesa".

CONDANNATI DUE TIFOSI AZZURRI - Condannati, a otto mesi di reclusione, anche Alfonso Esposito e Gennaro Fioretti. I due, tifosi del Napoli anch'essi presenti agli scontri, sono stati ritenuti colpevoli di rissa aggravata e lesioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

  • Lieto fine per il 30enne scomparso da Napoli: è stato ritrovato

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

Torna su
NapoliToday è in caricamento