Morte Belardinelli, indagati 23 ultras del Napoli: ammaccature su una delle auto sequestrate

Si tratterebbe di persone presenti all'angolo tra via Novara e via Fratelli Zoia, teatro degli scontri nel corso dei quali è stato travolto e ucciso il capo ultrà del Varese

Gli scontri a Milano, a dx Daniele Belardinelli

Sale ulteriormente il numero degli indagati per la morte di Daniele Belardinelli, il capo ultras del Varese rimasto ucciso negli scontri avvenuti, a Milano lo scorso 26 dicembre, a poche ore da Inter-Napoli al Meazza.

Sono 23 le persone al momento sotto inchiesta per omicidio volontario, rissa aggravata e lesioni. L'ipotesi di reato, contestata a tutti e 23 gli identificati, è un passaggio tecnico necessario agli accertamenti che sta portando avanti la procura milanese.

Ad occuparsi delle indagini sono i pm Rosaria Stagnaro e Michela Bordieri, coordinati dal procuratore aggiunto Letizia Mannella.

Scontri Inter-Napoli, arrestato il capo ultrà dei nerazzurri

Gli identificati sono ultras ritenuti presenti all'angolo tra via Novara e via Fratelli Zoia, teatro della maxi rissa tra interisti e partenopei. In quel frangente Belardinelli è stato travolto da un'auto che si ipotizza fosse guidata da tifosi del Napoli. Sulla seconda auto bloccata a Napoli sono intanto state riscontrate delle ammaccature, che si verificherà se sono compatibili con l'investimento.

L'ipotesi: Belardinelli investito di proposito da ultras del Napoli

Il numero degli indagati pare al momento destinato ulteriormente a salire. Gli investigatori stanno controllando le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza della zona. Molti dei partecipanti agli scontri avevano il volto travisato da passamontagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento