Addio Vera: attivista e insegnante, si è spenta giovanissima

La sua famiglia è particolarmente conosciuta in città. Suo fratello, Raffaele, è un attivista della casa del popolo locale

È lutto nella città di Qualiano e per l'intero mondo dell'attivismo partenopeo. Si è spenta, poco più che trentenne, l'attivista Vera Manco.

La ragazza, originaria di Qualiano, viveva a Potenza dove insegnava. È stata improvvisamente stroncata da un malore.

La sua famiglia è particolarmente conosciuta in città. Il fratello di Vera, Raffaele, è un attivista della casa del popolo locale.

Sulla vicenda si è espresso anche l'ex sindaco di Qualiano, Ludovico De Luca, attraverso un post di cordoglio su Facebook. "Ho chiamato Raffaele e per un attimo sono stato senza parole. Cosa avrei potuto dirgli? - ha scritto - Quali parole avrei dovuto pronunciare per esprimere il mio dolore e la mia vicinanza a lui e a tutti? Una telefonata che non avrei mai immaginato di fare: chiedere come sia potuto succedere. Eppure l’ho fatta e non so se ho pronunziato le parole giuste, ho pronunziato quelle che mi uscivano dal cuore ma forse in un momento del genere il silenzio, le lacrime e la preghiera sono gli atteggiamenti più consoni per sopportare il peso della morte improvvisa di una giovane donna che si stava aprendo alla vita".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento