Morte Nadia Toffa, de Magistris: "Una grande professionista che amava Napoli"

Le parole del sindaco dopo la morte della conduttrice de Le Iene

Nadia Toffa

Anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris si è unito al cordoglio per la morte di Nadia Toffa, le giornalista de Le Iene spentasi a 40 anni al termine della sua lotta contro un cancro.

Si è spenta Nadia Toffa

"La fine terrena di Nadia Toffa è una notizia terribile per chi ha avuto il piacere di conoscerla - rende noto il sindaco - È per il Paese un vuoto molto grande che Nadia lascia nel mondo della televisione, del giornalismo, della cultura. Ma Nadia lascia un vuoto soprattutto perché era una donna speciale. Seguita e amata da milioni di persone, adorata da chi ha avuto il piacere di conoscerla. Giornalista colta, preparata, corretta, libera, autonoma, coraggiosa, onesta. Ho avuto il privilegio di conoscere Nadia molto bene, come professionista e come donna. Il giornalismo italiano, soprattutto quello di inchiesta, perde una grandissima professionista".

"Chi l’ha conosciuta avverte oggi un senso di vuoto, di sgomento e di profonda amarezza - prosegue de Magistris - per come la vita purtroppo non raramente assume il volto della tragedia. Nadia è morta troppo presto, aveva troppi progetti. Non ha mollato fino all’ultimo giorno. Voglio anche ricordare il suo profondo amore per Napoli. Cara Nadia ricorderò per sempre tutte le chiacchierate che ci siamo fatti, dalla politica alla magistratura, dall’ambiente alla cultura, dalla lotta per i diritti all’amore per la vita. Ti abbraccio con le mani verso il cielo. Ciao Nadia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio dai canali ufficiali della soap

  • Nuova allerta meteo a Napoli, la decisione sulle scuole per lunedì 18 novembre

  • Emergenza strade: un'altra voragine si apre al Vomero

  • Pioggia e vento su Napoli e Campania, prorogata l'allerta meteo

  • Nuova allerta meteo gialla su Napoli e provincia per 24 ore

  • Ex calciatori italiani a rischio povertà, l'ex Napoli Stendardo lancia l'allarme

Torna su
NapoliToday è in caricamento