Molestie ad un militare: indagato un sacerdote a Pompei

Antonio Marrese è accusato di aver ricattato un giovane militare al fine di avere con lui rapporti sessuali. Il cappellano aveva anche accolto Papa Francesco in una sua visita

Antonio Marrese, sacerdote ed ex cappellano militare, è finito nell'occhio del ciclone per un'inchiesta per calunnia e atti persecutori, dopo le denunce presentate nei suoi confronti da un militare.

La curia di Pompei, alla quale appartiene il prete, ha invitato il sacerdote a non esercitare il ministero sacerdotale, almeno fino a che la magistratura non accerti l'estraneità dei fatti addebitati al sacerdote dall'accusatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marrese, originario di Picerno, è accusato di aver ricattato un giovane militare al fine di avere con lui rapporti sessuali. Il cappellano aveva trascorso in passato circa 15 anni nel santuario di Pompei accogliendo tra gli altri anche Papa Francesco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento