Il 113 come una hot-line: denunciato dopo 7mila telefonate

L'uomo raccontava i suoi desideri sessuali all'operatrice di turno minacciandola di non riattaccare altrimenti sarebbe stato costretto a violentare qualche donna per strada

Un uomo a telefono

Oltre 7000 telefonate in tre mesi al 113 della Questura di Napoli molestando le poliziotte di turno alla centrale operativa con un linguaggio osceno e scurrile. Un 43enne è stato così denunciato ed ora deve rispondere delle accuse di ricettazione, procurato allarme, interruzione di pubblico servizio, oltraggio a pubblico ufficiale, ingiuria e molestie telefoniche.

Secondo quanto accertato l'uomo utilizzava un cellulare ed una sim, risultati rubati prima ancora di essere attivati. Quando alla centrale operativa rispondeva una delle poliziotte, avviava il suo monologo da 'hot line' avvertendo che se la malcapitata avesse riattaccato avrebbe violentato qualche donna per strada.

Gli agenti, dopo accurate indagini, sono risaliti all'uomo. (Ansa)

Potrebbe interessarti

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Le tignole: cosa sono e perché è meglio non averle in casa

  • Pelle secca: quali sono i rimedi più efficaci

  • Rosmarino: cosa sapere di questa pianta

I più letti della settimana

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma per una famiglia napoletana in vacanza: 42enne muore mentre fa il bagno

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Dramma in autostrada, motociclista muore decapitato

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

Torna su
NapoliToday è in caricamento