Perseguita l'ex compagna minacciandola di morte: arrestato

I poliziotti sono intervenuti in un distributore di benzina. La donna, impaurita, si era chiusa nel bagno del locale perché seguita dal 52enne

I poliziotti del Commissariato di Castellammare di Stabia hanno arrestato un 52enne, per essersi reso responsabile dei reati di atti persecutori, percosse, e lesioni personali nei confronti della sua ex compagna.

A seguito di richiesta di aiuto giunta al 113, i poliziotti sono intervenuti in via Panoramica all’altezza di un distributore di benzina. La donna, impaurita, si era chiusa nel bagno del locale perché seguita, per l’ennesima volta, dal 52enne che continuava a minacciarla di morte se non fosse ritornata insieme a lui.

I poliziotti, dopo aver soccorso la donna che, per lo stato di agitazione è dovuta ricorrere alle cure mediche ospedaliere, hanno bloccato l’uomo mentre in ospedale tentava di avvicinarsi alla vittima continuando a minacciarla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguito della ordinanza di convalida dell’arresto e contestuale applicazione della misura cautela emessa dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata, il 52enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento