Violentata e tenuta prigioniera: minorenne liberata dai carabinieri

La ragazza albanese, ospite di alcuni parenti a Villaricca, era uscita di casa e non era più tornata

La sua scomparsa era stata denunciata la vigilia di Natale. La ragazza albanese, ospite di alcuni parenti a Villaricca, era uscita di casa tre giorni prima per una passeggiata, ma non era più tornata.

Il 24 mattina la tutrice della minore va dai carabinieri e ne denuncia dunque la scomparsa. A distanza di poche ore, come riporta OminiNapoli, giunge da terze persone la notizia che lei sta bene e che vuole il suo passaporto. I militari in abiti civili e con auto civetta, a distanza, seguono gli spostamenti. All’incontro, ci sono due donne: avviene la consegna del passaporto. Gli operanti seguono la donna che prende il documento. Un uomo le si avvicina, i carabinieri intervengono: “Dobbiamo vederla, portateci da lei”. La donna scoppia in un pianto e dice di essere stata costretta a fare da intermediaria per ritirare il documento.

L’uomo è così obbligato a portare i militari in un casolare di campagna a Castel Volturno dove c'è la ragazza, rapita con l’inganno, tenuta segregata per 4 giorni senza mangiare e violentata. Volevano costringerla a prostituirsi. Un 42enne albanese, incensurato, è ora accusato di sequestro di persona, violenza sessuale aggravata e induzione alla prostituzione minorile.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Bombe molotov contro la sede della Municipalità di Piscinola, il Presidente Paipais: "Non ci fermeremo"

    • Cronaca

      Vaccini obbligatori, l'allarme delle Asl: “Non potremo soddisfare tutte le richieste”

    • Cronaca

      Cimitero di Poggioreale, ossa ammassate in un loculo lasciato aperto

    • Cronaca

      Alfano a Napoli: "In bocca al lupo a de Magistris. Noi vera alternativa a sinistra ed estremisti"

    I più letti della settimana

    • Suicida la cantante neomelodica Lucia Caruso: aveva 35 anni

    • Addio "all'innovatore" della Regione Campania: Pierino Russo non c'è più

    • Partorisce un bimbo, in ospedale arrivano due papà: è corsa al Lotto

    • Professionista pestato da tre rapinatori: sui social la foto dopo le violenze

    • Ristorante degli orrori a Ischia, sequestrati 130 kg di cibo avariato

    • Il suicidio della cantante neomelodica: "Addio amica mia"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento