Violentata e tenuta prigioniera: minorenne liberata dai carabinieri

La ragazza albanese, ospite di alcuni parenti a Villaricca, era uscita di casa e non era più tornata

La sua scomparsa era stata denunciata la vigilia di Natale. La ragazza albanese, ospite di alcuni parenti a Villaricca, era uscita di casa tre giorni prima per una passeggiata, ma non era più tornata.

Il 24 mattina la tutrice della minore va dai carabinieri e ne denuncia dunque la scomparsa. A distanza di poche ore, come riporta OminiNapoli, giunge da terze persone la notizia che lei sta bene e che vuole il suo passaporto. I militari in abiti civili e con auto civetta, a distanza, seguono gli spostamenti. All’incontro, ci sono due donne: avviene la consegna del passaporto. Gli operanti seguono la donna che prende il documento. Un uomo le si avvicina, i carabinieri intervengono: “Dobbiamo vederla, portateci da lei”. La donna scoppia in un pianto e dice di essere stata costretta a fare da intermediaria per ritirare il documento.

L’uomo è così obbligato a portare i militari in un casolare di campagna a Castel Volturno dove c'è la ragazza, rapita con l’inganno, tenuta segregata per 4 giorni senza mangiare e violentata. Volevano costringerla a prostituirsi. Un 42enne albanese, incensurato, è ora accusato di sequestro di persona, violenza sessuale aggravata e induzione alla prostituzione minorile.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Notizie SSC Napoli

      Sassuolo-Napoli 2-2: gli azzurri sciupano una grande occasione

    • Cronaca

      Lite tra giovanissimi nella zona dei Baretti: un ferito ed un arresto

    • Cronaca

      Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    • Incidenti stradali

      Portici, ragazzina investita da un'auto pirata

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Napoli, appalti truccati: 5 misure cautelari

    • Rubavano le auto parcheggiate nel centro commerciale: arrestati

    • Il dramma di Rosa: muore improvvisamente a 15 anni

    • Smantellato il clan Orlando: erano gli eredi di Polverino e Nuvoletta

    • "Ci sono tanti problemi, iniziamo a coprire le buche a Napoli"

    • Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento