Continua la violenza al Pellegrini: ancora minacce ai medici

Due episodi tra ieri sera e stamattina. “Dobbiamo venire con le pistole per farvi muovere?”

Non si fermano le minacce ai medici dell'ospedale Pellegrini. A poche ore dal flash mob per ricordare l'episodio nel corso del quale vennero esplosi dei colpi di pistola all'interno del piazzale, continuano gli episodi di intimidazione ai danni dei medici. In soli due giorni sono state sei le persone che si sono fatte refertare per stati d'ansia e stress. Due gli episodi più inquietanti: il primo si è verificato intorno alle 23 e 15 quando è arrivato un paziente che lamentava dei dolori allo stomaco.

Dopo aver misurato i parametri vitali e fatto un elettrocardiogramma, il paziente è stato messo ad aspettare il medico di turno. Questo ha mandato su tutte le furie la sorella che ha detto ai medici: “Fanno bene a spararvi”. Dopo la visita sono stati identificati e denunciati alla polizia accorsa sul posto. Il secondo episodio si è verificato questa mattina quando una donna con dolori al petto ha minacciato i medici dicendo: “Dobbiamo venire con le pistole per farvi muovere”. Stesso trattamento per lei e il suo accompagnatore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento