Perseguitava e minacciava una 14enne conosciuta sui social: bloccato 16enne

La vittima è una 14enne di Rozzano (Milano). Controlli su pc, tablet e telefonino di un 16enne di Sant'Antimo

Un 16enne di Sant’Antimo è ritenuto responsabile di aver perseguitato negli ultimi mesi una 14enne di Rozzano (Milano), conosciuta sui social.

Dopo le prime conversazioni in chat la ragazza ha deciso di troncare i contatti, ma il 16enne non lo ha accettato. Ha iniziato a tormentarla e minacciarla di morte durante le telefonate, sulla chat e su tutti i social da loro utilizzati. Ha cercato di crearle pressione scrivendo frasi indecorose su un profilo falso creato a nome di lei e ha creato anche dei profili falsi a nome delle amiche più care. Inoltre, l’ha minacciata di raggiungere Rozzano e di accoltellarla, con il suo fidanzato.

La vittima era ormai preda dell’ansia ha sporto denuncia ai carabinieri della tenenza di Rozzano. Le indagini sono partite immediatamente. Identificato lo stalker, i carabinieri hanno richiesto ed ottenuto una misura cautelare nei suoi confronti per interrompere l’incubo della ragazza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tribunale per i minorenni di milano ha così disposto per il 16enne il collocamento in comunità. il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri della tenenza di Sant’Antimo che hanno accompagnato il ragazzo in comunità sequestrandogli lo smartphone, il tablet e il computer.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento