Militari salvano un giovane dal suicidio

Un 21enne nato a Roma si era tagliato i polsi ed era in strada sanguinante. Una pattuglia dell'Esercito l'ha soccorso

Si era tagliato i polsi e stava cercando di farsi anche peggio quando sono arrivati i militari e lo hanno bloccato. È successo per strada a Napoli, dove sono intervenuti i militari dell'operazione “Strade Sicure” per scongiurare un tentativo di suicidio. Gli uomini dell'Esercito hanno bloccato un ragazzo di 21 anni che si era appena tagliato i polsi con una lama e stava provando ad infliggersi altre ferite. Ad avvertirli sono stati alcuni passanti che hanno notato il giovane per strada sanguinante. I militari del Raggruppamento Campania, di pattuglia lungo le strade napoletane, hanno immediatamente raggiunto via Silvio Spaventa dove hanno riconosciuto il ragazzo.

Lo hanno bloccato, e dopo una resistenza iniziale, sono riusciti a bloccare l'emorragia. Il 21enne è stato poi medicato dai sanitari del 118 che sono giunti sul posto insieme ad una pattuglia dei carabinieri. Il giovane è nato a Roma ed ha raccontato agli uomini in divisa i motivi del suo gesto. Ha da poco perso un genitore e soffre di crisi epilettiche e per questo ha tentato il gesto estremo fortunatamente impedito dalla prontezza degli uomini dell'Esercito.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

  • Lieto fine per il 30enne scomparso da Napoli: è stato ritrovato

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Agguato di camorra sui Monti Lattari: ucciso Antonino Di Lorenzo

Torna su
NapoliToday è in caricamento