Chiede l'elemosina: migrante picchiato

I titolari di una pescheria al Vomero volevano allontanarlo. Denunciati per minacce aggravate

Chiede l'elemosina davanti ad una pescheria, l'invito a spostarsi finisce in aggressione. Un nigeriano di 29 anni è stato medicato e refertato con tre giorni di prognosi, due esercenti - napoletani incensurati di 29 e 43 anni - sono stati denunciati per minacce aggravate. Secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine il nigeriano, invitato dai commercianti a spostarsi per non infastidire i clienti, avrebbe reagito in malo modo.

Dalle parole si è passati ai fatti: i negozianti si sarebbero scagliati contro l'uomo colpendolo. Secondo la versione del 29enne i commercianti di via Luca Giordano lo avrebbero minacciato anche con un coltello da cucina. La polizia sta indagando, anche sulla regolarità della presenza in Italia del giovane.

Potrebbe interessarti

  • Le tignole: cosa sono e perché è meglio non averle in casa

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Pelle secca: quali sono i rimedi più efficaci

  • Rosmarino: cosa sapere di questa pianta

I più letti della settimana

  • Dramma per una famiglia napoletana in vacanza: 42enne muore mentre fa il bagno

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Tragedia a Scalea, muore turista napoletano: "Te ne sei andato troppo presto"

  • Dramma in autostrada, motociclista muore decapitato

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

Torna su
NapoliToday è in caricamento