Tribunale di Napoli, migrante a torso nudo e scalzo in aula

E' accusato di aver  preso a calci e pugni gli agenti all'interno dell'ufficio immigrazione

Un 35enne nigeriano è rimasto a torso nudo e con i piedi scalzi per quasi due ore all'interno di un'aula di tribunale ieri mattina a Napoli, nell'aula 214 del Palazzo di Giustizia.

L'uomo era imputato nel processo per direttissima per lesioni, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. E' accusato infatti di aver  preso a calci e pugni gli agenti all'interno dell'ufficio immigrazione.

 A riportare quanto accaduto "Il Mattino" Il 35enne indossava solamente un paio di jeans dietro le sbarre.

Un penalista presente ha esclamato con forza che siamo ancora in un paese civile. Gli agenti durante l'udienza hanno fatto indossare la maglietta al 335enne, privo di permesso di soggiorno.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

Torna su
NapoliToday è in caricamento