Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Incidente Metro Linea 1, De Luca: "Pronti a offrire sei treni dell'Eav"

Il presidente della Regione Campania tende la mano ad Anm: "I convoglio sono fermi da sei mesi a Roma per i controlli. Facciamo pressione"

 

Una metro a mezzo servizio. Come era prevedibile, l'incidente che ha coinvolto tre treni della metropolitana ha messo in ginocchio la Linea 1. I tre convogli non possono essere in servizio, sia per i danni subiti che per il sequestro della Magistratura. Un duro colpo al già risicato parco mezzi dell'Anm. Motivo per cui, la circolazione è ripresa ma ridotta alla tratta Colli Aminei-Dante.

A tendere la mani all'azienda di trasporto napoletana è, inaspettatatamente, Vincenzo De Luca. Il presidente della Regione Campania, mai tenero in passato con Anm, ha offerto sei treni destinati alle linee Eav: "Abbiamo questi convogli completamente ristrutturati che sono fermi a Roma per i controlli sicurezza da sei mesi. E' un'inaccettabile perdita di tempo e possiamo fare pressione perché la situazione si sblocchi. Siamo disponibili a trasferire questi treni alla linea metropolitana di Napoli per affrontare l'emergenza dopo l'incidente". L'offerta del governatore non tiene conto, però, che i treni destinata alla Circumvesuviana non sono compatibili con la Linea 1 della metro e sarebbero necessari altri mesi di lavoro per renderli adatti.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento