Caro libri, l'Unione degli Studenti lancia il mercatino dei libri usati

"Si arriva a quasi 600 euro per i libri scolastici, cifre folli", dichiara l'Unione napoletana degli studenti. Per questo da oggi sarà aperto un mercatino dei libri in largo Banchi Nuovi

Questa notte gli studenti e le studentesse dell’Unione Degli Studenti Napoli hanno piazzato degli striscioni nelle zone più popolate dagli studenti della città. "Sugli striscioni è chiara ed evidente la denuncia al modello di scuola in cui siamo costretti, il quale sin dal primo giorno pone sotto ricatto i soggetti in formazione costringendoli ad una spesa media nel paese e nello specifico in regione di circa 600 € tra libri e corredo scolastico", scrive l'Unione. 

WhatsApp Image 2019-09-11 at 13.33.40-2

“E’ inaccettabile che il diritto allo studio si dica garantito e poi la spesa di accesso agli studi è di quasi 600€, noi non ci stiamo più, se non sarà lo Stato a trovare una soluzione contro il caro libri, sarà l’UdS Napoli con il Mercatino del Libro usato a farlo dichiara Cecilia Ricci dell’Unione degli Studenti Napoli.

"In Regione oggi 1 studente su 4 non completa gli studi, in periferia i dati si triplicano e i costi dei libri scolastici quest’anno sono aumentati del 3% rispetto all’anno precedente. Sembra una barzelletta, ma noi siamo stanchi di ridere, vogliamo investimenti veri sul diritto allo studio e l’approvazione del comodato d’uso in tutte le scuole della regione e del paese”, dichiara Manuel Masucci Coordinatore dell’Unione degli Studenti Campania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi, 11 settembre partirà il mercatino del libro usato dell’UdS-Napoli a Piazza Banchi Nuovi. "Dagli studenti per gli studenti contro il caro libri e le lobby editoriali che ci mettono in ginocchio ogni anno sin dal primo giorno di scuola, chiederemo alla fine del mese all’assessore all’istruzione della città di far approvare in tutte le scuole il comodato d’uso". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento