'Un muro per Mattia' a Montesanto: il ricordo del piccolo morto per una rara malattia

Mattia Fagnoni si spense nel maggio del 2015, a sette anni e mezzo, dopo aver lottato contro la rara sindrome di Sandhoff. La onlus che porta il suo nome, voluta dai genitori, sostiene le famiglie dei bambini gravemente malati

"Mi chiamo Mattia e vorrei tanto giocare nei vicoli di Montesanto con gli altri bambini. Ma il 27 maggio 2015, a 7 anni e mezzo, una malattia rara mi ha portato via". Questo l'incipit all'iniziativa che nel fine settimana ha visto il noto street artist David Vecchiato impegnato sui muri di Montesanto, in piazza Portamedina. Il murales ritrae il volto di Mattia Fagnoni, il bambino napoletano affetto dalla rara sindrome di Sandhoff, caratterizzata dalla degenerazione del sistema nervoso centrale. Dopo sette anni di lotta Mattia si è spento nel maggio di tre anni fa. Da allora i genitori Simona e Francesco hanno "trasformato il dolore in forza" per far conoscere la onlus che porta il nome di Mattia. 

ADDIO AL PICCOLO MATTIA FAGNONI


In questi anni circa 1600 opere artistiche sono state regalate alla onlus. In questo modo si cerca di aiutare le famiglie dei bambini affetti da malattie rare. "Un modo per tenere vivo il ricordo di Mattia, per trasformare la tristezza in amore per il prossimo". Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito dedicato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova allerta meteo a Napoli, la decisione sulle scuole per lunedì 18 novembre

  • Ex calciatori italiani a rischio povertà, l'ex Napoli Stendardo lancia l'allarme

  • Nuova allerta meteo gialla su Napoli e provincia per 24 ore

  • Pioggia e vento su Napoli e Campania, prorogata l'allerta meteo

  • Serie A, Ancelotti e gli altri allenatori avranno a disposizione il “Football Virtual Coach”

  • Qualità della vita 2019: Trento in vetta. Napoli terz'ultima

Torna su
NapoliToday è in caricamento