Matrimonio fittizio con un clandestino: scattate tre denunce

Tre persone sono state sorprese a celebrare una promessa fittizia di matrimonio presso gli uffici della IV Municipalità. La donna coinvolta risultava anche sposata con un altro uomo dal 1996

Fedi matrimoniali

Favoreggiamento all'immigrazione clandestina: con questa accusa sono stati denunciati, dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Vicaria – Mercato, una 48enne di Via Forcella ed un cittadino pachistano di 39 anni, mentre una terza denuncia è scattata per un altro cittadino pachistano di 38 anni per violazione alla normativa sull’ingresso degli stranieri sul territorio dello Stato in quanto clandestino.

I tre sono stati sorpresi nell’atto di celebrare una promessa fittizia di matrimonio presso gli uffici della IV Municipalità. Il 48enne aveva fatto da tramite ed interprete tra la donna italiana, tra l’altro già sposata, ed il suo connazionale entrato clandestinamente in Italia.

Grazie alla collaborazione del personale del Comune di Napoli degli uffici di Via Gianturco, i poliziotti hanno atteso i tre all’uscita e li hanno bloccati prima che potessero allontanarsi. Portati poi presso gli uffici del Commissariato sono stati identificati e dopo aver accertato la loro posizione e la falsità dei documenti presentati all’ufficio della IV Municipalità, sono stati denunciati. La donna è risultata infatti sposata dal 1996 con un italiano con atto registrato al Comune di Giardini Naxos.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento