Terra dei Fuochi, supermarket a Benevento: “Non vendiamo prodotti di Napoli e Caserta”

Indignazione per la campagna pubblicitaria di una catena di supermercati. I Verdi: “Eliminare immediatamente quei manifesti”

Il manifesto

La psicosi sulla Terra dei fuochi in fatto di consumi alimentari è un fenomeno duro a morire, nonostante grande e piccola distribuzione - oltre che organi preposti e istituzioni - si stiano impegnando da tempo in controlli serrati. L'ultimo episodio che lo dimostra è stato segnalato dalla Radiazza di Radio Marte: nel corso della trasmissione lo speaker Gianni Simioli ha sottolineato dei manifesti, di un supermarket del beneventano, riportanti che l'esercizio non vende prodotti coltivati nelle province di Napoli e Caserta.

I Verdi protestano e ne chiedono la rimozione. “Questa volta l’attacco non arriva dal Nord – protesta il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli – da qualche commerciante leghista, ma dalla stessa Campania. Le strade del beneventano sono invase da manifesti 6x3 in cui una catena di supermercati ricorda ai clienti che non vendono 'prodotti contaminati provenienti dal napoletano e dal casertano', un comportamento ingiustificabile”.

Si tratta della conferma, conclude il consigliere, “che è necessario continuare sulla strada intrapresa dalla giunta De Luca per affrontare il dramma della Terra dei Fuochi: bonifiche e controlli, ma anche analisi per dimostrare che i prodotti delle nostre terre sono sani”. La richiesta è infine netta: “Che le forze dell'ordine intervengano per far rimuovere i manifesti se non lo faranno i proprietari dei supermercati”.

Potrebbe interessarti

  • Capri, in vendita casa da sogno con meravigliosa vista sul Golfo

  • Ogni quanto bisogna lavare le lenzuola e perché

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Il fiore delle streghe: come riconoscere la pianta assassina e perché è pericolosissima

I più letti della settimana

  • Presunto furto in autogrill per la moglie di Gianni Nazzaro: arrestata

  • Lutto nel mondo di Un Posto al Sole, addio alla "madre" di Giulia Poggi

  • Tony Colombo elogia i piatti preparati dalla moglie Tina: "Donne italiane, curate i vostri mariti"

  • Colpo di scena: il Chelsea prova a convincere Sarri a restare a Londra

  • Il noto attore di Un Posto al Sole schiaffeggiato alla fermata del bus: il racconto

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 17 al 21 giugno

Torna su
NapoliToday è in caricamento