Stese e violenze, la Pignasecca in rivolta

Residenti e commercianti si sono incontrati sotto al palazzo colpito e uniti in cerchio tenendosi per mano: "Noi siamo uniti"

La manifestazione, foto Ivo Poggiani Facebook

Manifestazione antiviolenza e anticamorra alla Pignasecca. I cittadini e gli esercenti della nota zona nel cuore di Napoli, insieme ai rappresentanti della Municipalità, alle associazioni antiracket, e al parroco, si sono dati appuntamento proprio davanti al palazzo colpito dai proiettili nel recente episodio di matrice camorristica.

Si sono tutti tenuti per mano, dando vita a un grande cerchio dal valore simbolico. Il quartiere è unito.

"Quanto accaduto - ha detto il presidente della II Municipalità, Francesco Chirico - ha lasciato una ferita profonda che non può rimanere sotto traccia. Era necessario essere qui oggi  per dare un segnale chiaro: Noi non arretriamo di un passo, bisogna denunciare, occupare gli spazi da sottrarre alla malavita e al malaffare e chiediamo che l'attenzione sia sempre massima".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Regionali, de Magistris: "Ho intenzione di candidarmi, c'è progetto di alternativa a sinistra e a destra"

  • Cronaca

    Violenza sessuale in centro, la polizia salva nigeriano dal linciaggio

  • Meteo

    Maltempo su Napoli e Campania, la Protezione Civile proroga l'allerta meteo

  • Politica

    Baciamano, Salvini: «Sono orgoglioso dell'affetto degli italiani» (VIDEO)

I più letti della settimana

  • Bomba contro la pizzeria di Gino Sorbillo, Sorrentino: "Bisogna mobilitarsi"

  • Telecamere di "Pomeriggio Cinque" a Napoli, Barbara D'Urso interrompe la diretta

  • De Laurentiis commenta la vicenda Koulibaly: "Mi vergogno, uscirò presto dal calcio"

  • Esplosione devasta la pizzeria Sorbillo, Gino: "Prima l'incendio, ora le bombe"

  • Muore improvvisamente Michele Leo: il chitarrista aveva 40 anni

  • Bomba nella notte contro la pizzeria di Gino Sorbillo (VIDEO E FOTO)

Torna su
NapoliToday è in caricamento