Stese e violenze, la Pignasecca in rivolta

Residenti e commercianti si sono incontrati sotto al palazzo colpito e uniti in cerchio tenendosi per mano: "Noi siamo uniti"

La manifestazione, foto Ivo Poggiani Facebook

Manifestazione antiviolenza e anticamorra alla Pignasecca. I cittadini e gli esercenti della nota zona nel cuore di Napoli, insieme ai rappresentanti della Municipalità, alle associazioni antiracket, e al parroco, si sono dati appuntamento proprio davanti al palazzo colpito dai proiettili nel recente episodio di matrice camorristica.

Si sono tutti tenuti per mano, dando vita a un grande cerchio dal valore simbolico. Il quartiere è unito.

"Quanto accaduto - ha detto il presidente della II Municipalità, Francesco Chirico - ha lasciato una ferita profonda che non può rimanere sotto traccia. Era necessario essere qui oggi  per dare un segnale chiaro: Noi non arretriamo di un passo, bisogna denunciare, occupare gli spazi da sottrarre alla malavita e al malaffare e chiediamo che l'attenzione sia sempre massima".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Incidente sull'Asse Perimetrale, muore un giovane in scooter

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Un Posto al Sole non andrà in onda venerdì 13: le ragioni

  • Si chiamava Pietro e aveva solo 16 anni: è lui la vittima dell'incidente di Casoria

Torna su
NapoliToday è in caricamento