Filmata mentre maltrattava gli alunni: sospesa maestra 60enne

La vicenda presso l'Istituto comprensivo di scuola materna "D'Arienzo Prisco" di Tufino. Insulti, volgarità nel linguaggio, strattoni, mortificazioni, urla ed offese

Personale del Commissariato di Noia ha eseguito un'ordinanza interdittiva dall'esercizio delle funzioni, per la durata di sei mesi, emessa dal gip del Tribunale di Nola, nei confronti di una insegnante presso l'Istituto comprensivo di scuola materna "D'Arienzo Prisco" di Tufino.

Il provvedimento è stato richiesto dalla Procura della Repubblica di Noia, che ha coordinato un'attività di indagine, inerente condotte di grave maltrattamento di minori, attuate all'interno dell'istituto scolastico dalla docente 60enne.

Alcuni genitori degli alunni frequentatori dell'asilo avevano riferito uno stato di profondo malessere psicologico dei propri figli, evidenziatosi con mutismi anomali tutte le volte che si faceva riferimento alla vita scolastica, stati di panico immotivati, improvvise ed anomali incontinenze, insonnie notturne. Su tale base, è stata realizzata la videoregistrazione di alcune giornate 'didattiche' della maestra, ed i servizi di osservazione e di ascolto, effettuati da personale del Commissariato di Polizia di Noia attraverso le attrezzature tecniche installate nell'aula, hanno consentito di registrare la sua incredibile condotta 'educativa': insulti, volgarità nel linguaggio, strattoni, mortificazioni, urla, offese ed indifferenza totale ai lunghi pianti provocati da tali azioni, e vere e proprie percosse vedevano vittime i piccoli ed innocenti bambini alla più piccola ed insignificante di quelle che la donna riteneva «mancanze» nei suoi confronti o ritardi nell'esecuzione dei suoi ordini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

  • Lieto fine per il 30enne scomparso da Napoli: è stato ritrovato

Torna su
NapoliToday è in caricamento