Il "pezzotto" alle Universiadi, denunciati in due: vendevano t-shirt e cappellini contraffatti

I capi riproducevano il logo dell'evento. La polizia li ha scoperti nei pressi della stazione della Cumana Mostra, a Fuorigrotta

Nel pomeriggio di ieri la polizia ha denunciato a piede libero due uomini: vendevano prodotti contraffatti con il logo delle Universiadi.

L'accusa per loro è di vendita e ricettazione di prodotti contraffatti. Gli agenti effettuavano un servizio di controllo del territorio nella zona di Fuorigrotta, quando hanno intercettato e bloccato i due uomini nei pressi della stazione “Mostra” della Cumana.

Controllato il materiale, i poliziotti hanno trovato 53 magliette, 13 cappellini, 15 sciarpe e 91 bandane tutte contraffatte e col logo dell’evento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il materiale è stato sequestrato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

  • Igiene orale e difese immunitarie: qual è la connessione?

  • Coronavirus, il bel gesto del portiere napoletano Sepe: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

Torna su
NapoliToday è in caricamento