In manette De Cristofaro del clan Polverino: latitante da un anno

Il 42enne era in una lussuosa casa di Marano: all'arrivo dei carabinieri ha tentato di nascondersi in una intercapedine tra la camera da letto e la scala. Beni sequestrati per un miliardo

Carabinieri

Era nascosto in un vano creato in un sottoscala della sua lussuosa abitazione a Marano (Napoli) Luigi De Cristofaro, 42enne latitante del clan Polverino, ricercato da un anno. Il camorrista è stato arrestato dai militari del nucleo investigativo di Napoli e della tenenza di Marano che hanno fatto irruzione nella sua abitazione poco dopo mezzanotte.

De Cristofaro, ritenuto un elemento di spicco dell'organizzazione camorristica era addetto all'approvvigionamento ed alla distribuzione delle armi al clan ed organizzava il traffico di hashish e cocaina dalla Spagna all'Italia.

Il blitz. In casa le forze dell'ordine hanno trovato i segni della presenza del latitante, oltre alla moglie e ai genitori: erano visibili in un letto matrimoniale dove qualcuno aveva dormito. Osservando con attenzione i segni in un sottoscala, i carabinieri sono arrivati ad un armadio al cui interno era stato ricavato un vano-nascondiglio

Il clan. Ha finora subito il sequestro di beni per oltre un miliardo di euro. All'uomo, ricercato da un anno, è stata notificata una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, tra l'altro, per associazione di tipo mafioso, traffico di stupefacenti, violazione della legge sulle armi. De Cristofaro è stato trasferito nel carcere di Poggioreale.

(Ansa)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento