Lutto nella magistratura: morto il giudice Lucio Di Pietro

Si è spento all'età di 75 anni all'ospedale del Mare. Lascia la moglie e due figli. Sua l'inchiesta che portò all'arresto di Enzo Tortora

È stato uno dei magistrati più conosciuti e più attivi nel contrasto alla camorra e al terrorismo. Si è spento all'età di 75 anni il magistrato Lucio Di Pietro. Il giudice si è spento all'Ospedale del Mare dove era ricoverato. Lascia la moglie e i figli Amedeo e Francesco, entrambi avvocati. Era in pensione dal 2015 dopo 48 anni di servizio e il suo ultimo incarico è stato come procuratore generale di Salerno.

Lavorò all'inchiesta che portò all'arresto del noto conduttore Enzo Tortora, insieme al collega Felice Di Persia. Un errore giudiziario di cui si è sempre rammaricato e che ha fatto da contraltare a decine di inchieste contro i clan di Cutolo e Alfieri, contrapposti nella più sanguinosa guerra di camorra della storia. Lavorò anche agli assassinii all'interno del carcere di Poggioreale durante il terremoto del 23 novembre 1980, ordinati proprio da Cutolo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Napoli-Zurigo, aggrediti due stranieri all'esterno del San Paolo

  • Cronaca

    "Chiuso per la morte di De Majo e Poggiani": macabro cartello nel centro sociale

  • Cronaca

    Bambino cade e si rompe entrambe le braccia nel giardino di Palazzo Reale

  • Cronaca

    Riqualificazione via Marina, ipotesi frode fiscale: sette arresti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni (giorno per giorno) dal 18 al 22 febbraio

  • Undici rapine di rolex, arrestato 32enne in trasferta a Torino: il complice morì in un incidente

  • Maurizio Aiello da Caterina Balivo ricorda lo zio: "E' morto in maniera tremenda"

  • "Mio figlio di 9 anni agganciato da un pedofilo": la storia del neomelodico Torri

  • Addio Rita: la giovanissima mamma di due bambini si spegne per un terribile male

  • Reflusso gastroesofageo, cosa mangiare e cosa evitare: i consigli

Torna su
NapoliToday è in caricamento