Camorra, arrestato in Romania il latitante Lorenzo Puca

Il reggente dell'omonimo clan operante a Sant'Antimo è stato sorpreso al valico di frontiera con l'Ungheria. È ritenuto responsabile di riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori

Carabinieri

I carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna hanno individuato e arrestato in Romania Lorenzo Puca, 26 anni, già noto alle forze dell'ordine e ritenuto reggente dell'omonimo clan camorristico operante a Sant'Antimo. L'uomo è stato arrestato in collaborazione con la Polizia romena a Nadlac all'altezza del valico di frontiera con l'Ungheria.

Puca era latitante. A gennaio sfuggito a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla magistratura su richiesta della Direzione distrettuale antimafia partenopea ed è ritenuto responsabile di riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori, reati aggravati dall'aver agito per finalità camorristiche: aveva fatto intestare a prestanome locali pubblici, centri scommesse, attività commerciali e immobili acquistati con i proventi delle attività illecite del clan. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Madre e figlia dormono in auto, l'appello: "Non hanno più soldi. Sono da mesi in queste condizioni"

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Scontro treni Metro Linea 1, feriti trasportati in ospedale

  • Lutto a Pianura: si è spento il poliziotto Gaetano Senarcia

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

Torna su
NapoliToday è in caricamento