Festa San Gennaro: questa la liturgia preparatoria al miracolo

La liquefazione del sangue del santo patrono dovrebbe avvenire alle 10 di venerdì. La liturgia per i festeggiamenti del Martire partirà domani

Miracolo San Gennaro

Da domani la città si avvicinerà, con i tipici i riti preparatori, alla festività di San Gennaro. A partire dalle 16.30, nei pressi della chiesa delle Sacramentine, il canonico della Cattedrale e Assistente spirituale del Comitato diocesano San Gennaro Antonio Tredicin, accoglierà l'Arcivescovo prelato di Pompei, Tommaso Caputo, con il sindaco e i fedeli del territorio della Diocesi di Pompei. Raggiungeranno insieme la chiesa di San Giorgio Maggiore, per poi procedere fino al Duomo.

Successivamente, nel tardo pomeriggio, al Duomo avrà luogo il rito vigilare della Celebrazione dei Primi Vespri, presieduta dall'arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe. A Vespri terminati, e venerate le reliquie del Santo Martire, si procederà all'accensione della lampada votiva sul sagrato del Duomo.

La Santa Messa verrà celebrata poi venerdì 19 settembre, alle 8. Successivamente, nella Cappella del Tesoro all'interno del Duomo, si procederà all'apertura della cassaforte che contiene il reliquiario con le ampolle del sangue. Queste, in processione con il busto del santo, saranno esposte sull'altare maggiore.

Alle 10 poi il cardinale Sepe presiederà la Solenne Concelebrazione Eucaristica, al termine della quale verrà dato l'annuncio – eventuale – del miracolo della liquefazione del sangue. Dalle 16 alle 18.30 il sangue verrà offerto alla venerazione dei fedeli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

Torna su
NapoliToday è in caricamento