Violenta lite familiare nel cuore di Napoli: in manette 40enne

Un 40enne di origini pakistane ha aggredito a calci e pugni la moglie a seguito di un'accesa lite nella loro abitazione in Corso Umberto. Vittima della furia anche la figliastra 18enne

I Carabinieri hanno arrestato un 40enne di origini pakistane per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

L'uomo ha aggredito a calci e pugni la moglie, a seguito di un'accesa lite nella loro abitazione in Corso Umberto a Napoli. Vittima della furia anche la figliastra 18enne.

Sul posto sono arrivati immediatamente i Carabinieri di Borgoloreto, con i rinforzi giunti dai colleghi del Reggimento Campania, che hanno immobilizzato e ammanettato l’aggressore.

Le due donne sono state trasportate al pronto soccorso, dove hanno ricevuto le cure del caso per i traumi e le escoriazioni riportate.

Il 40enne, dopo le formalità, è stato invece tradotto presso il carcere di Poggioreale.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

Torna su
NapoliToday è in caricamento