Aggredisce la madre con calci e pugni: in manette 46enne

L'episodio in vico Limoncello a Napoli. L'uomo, arrestato dalla Polizia, dopo essersi visto negare dalla madre la somma di 20 euro pretesa senza alcun giustificato motivo, l'ha aggredita

I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato un 46enne napoletano per essersi reso responsabile del reato di tentata estorsione aggravata e lesioni personali dolose nei confronti della madre.

Gli agenti, nella tarda serata di ieri, sono intervenuti nel centro di Napoli, in vico Limoncello, a seguito di richiesta di aiuto giunta al 113 per lite in famiglia. Giunti sul posto, i poliziotti hanno accertato che, pochi attimi prima, l’uomo, dopo essersi visto negare dalla madre la somma di 20 euro pretesa senza alcun giustificato motivo, aveva aggredito la donna con calci e pugni.

Alcuni parenti, presenti in casa, sono intervenuti per evitare che la lite degenerasse. In particolare, il genero della donna è riuscito a bloccare il 46enne, che in preda allo stato di ira, minacciava di voler utilizzare un coltello da cucina per colpire la madre.

I poliziotti hanno arrestato il 46enne, che in mattinata sarà giudicato con il rito direttissimo. La madre, per le ferite riportate, è dovuta ricorrere alle cure mediche ospedaliere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Brusco calo termico anche al Sud, arriva il freddo invernale

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

Torna su
NapoliToday è in caricamento