Accoltella il fratello e poi si ferisce: fermato dai carabinieri

Una lite a Somma Vesuviana poteva finire in tragedia. Le ferite di entrambi sono state ritenute guaribili in pochi giorni

Una notte di follia che poteva finire nel sangue se non fossero arrivati i carabinieri. È successo a Somma Vesuviana dove un 30enne si è reso protagonista di una lite con il fratello che poteva finire in tragedia. Nella tarda serata di ieri, l'uomo ha litigato con il fratello 39enne ed altri parenti. Una lite per futili motivi che però non l'ha dissuaso dal prendere un coltello e minacciare prima, e colpire poi, il fratello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver accoltellato il fratello, fortunatamente in maniera non grave, ha cominciato ad auto-infliggersi dei colpi ma tutto è stato fermato dall'arrivo dei carabinieri. I militari lo hanno arrestato ed hanno sequestrato l'arma. Le sue ferite sono state ritenute guaribili in 11 giorni mentre quello del fratello in cinque. Verrà giudicato con rito direttissimo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • Sirt, la dieta che fa perdere peso e migliora la salute

  • Nuova ordinanza della Regione Campania, le decisioni di De Luca: le attività consentite

  • Occupa una casa con i sei figli, l'appello di Antonio: "Non mandatemi via. Voglio pagare l'affitto"

  • Sei persone travolte da un'auto, muore ragazza di 27 anni: ferita gravemente una donna incinta

Torna su
NapoliToday è in caricamento