Presunto pedofilo barricato in casa: i vicini volevano linciarlo

L'episodio è avvenuto nella serata di mercoledì a Ponticelli. Alla fine è stato "salvato" dai carabinieri e portato in caserma

Ha dovuto barricarsi in casa per evitare un vero e proprio linciaggio. L'episodio è avvenuto nella serata di ieri a Ponticelli, poco dopo le 20. L'uomo, sul quale volevano accanirsi alcune persone, ha aspettato l'arrivo dei carabinieri che l'hanno tratto in salvo e condotto in caserma.

Secondo quanto riportato dal Mattino, era stato denunciato per violenza sessuale da sua nipote. Una vicenda che aveva fatto il giro del rione, scatenando la rabbia dei residenti che volevano farsi giustizia da soli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insulti, urla, minacce di un pestaggio che non è mai arrivato. Poi l'arrivo delle forze dell'ordine che hanno riportato la situazione alla calma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento