Presunto pedofilo barricato in casa: i vicini volevano linciarlo

L'episodio è avvenuto nella serata di mercoledì a Ponticelli. Alla fine è stato "salvato" dai carabinieri e portato in caserma

Ha dovuto barricarsi in casa per evitare un vero e proprio linciaggio. L'episodio è avvenuto nella serata di ieri a Ponticelli, poco dopo le 20. L'uomo, sul quale volevano accanirsi alcune persone, ha aspettato l'arrivo dei carabinieri che l'hanno tratto in salvo e condotto in caserma.

Secondo quanto riportato dal Mattino, era stato denunciato per violenza sessuale da sua nipote. Una vicenda che aveva fatto il giro del rione, scatenando la rabbia dei residenti che volevano farsi giustizia da soli.

Insulti, urla, minacce di un pestaggio che non è mai arrivato. Poi l'arrivo delle forze dell'ordine che hanno riportato la situazione alla calma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento