Bagnoli, vandalizzate le docce del Lido Comunale inaugurate a giugno

"L’Amministrazione con non pochi sacrifici ha reso il Lido Comunale di Bagnoli un lido gratuito pieno di ogni comfort", afferma la delegata al Mare del Comune di Napoli Daniela Villani

Le docce vandalizzate (foto ufficio stampa Comune di Napoli)

Nella notte di mercoledì sono state danneggiate tutte le 8 docce del lido Comunale di Bagnoli inaugurate nel mese di giugno.

“Si tratta sicuramente di un atto vandalico", afferma la delegata al Mare del Comune di Napoli Daniela Villani.

"Vandalizzare contemporaneamente 8 docce significa attaccare un bene comune della città. Un lido totalmente gratuito ed attrezzato per ogni cittadino. Mi sento offesa prima come cittadina e poi come delegata al mare. L’Amministrazione con non pochi sacrifici ha reso il Lido Comunale di Bagnoli un lido gratuito pieno di ogni comfort. Abbiamo già attivato gli uffici competenti affinche in breve tempo vengano ripristinate tutte le 8 docce. Mi appello ai cittadini di Bagnoli, e non solo, di diventare sentinelle di questo bene comune", ha concluso la Villani.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Che schifo di gente

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Torino, sospetto rapinatore napoletano fugge e cade dallo scooter: è in gravi condizioni

  • Politica

    De Luca: "Posizione di Salvini sui termovalorizzatori tecnicamente sbagliata"

  • Cronaca

    Macabra scoperta al Lago Patria: emerge un cadavere

  • Cronaca

    Cinquemila studenti in piazza a Napoli: "Blocchiamo la città"

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 12 al 16 novembre 2018

  • "Sarà la più bella del mondo": svelati i dettagli della stazione metro Duomo

  • Ragazzo ferito negli scontri, il padre risponde a Salvini: "Fiero di mio figlio"

  • Metro Mergellina, si lancia contro un treno: muore sul colpo

  • Paura per Carmelo Zappulla, i familiari: "Ci hanno riferito che rischia la vita"

  • Tragedia sull'A1: un morto a Napoli

Torna su
NapoliToday è in caricamento