menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

“Napoli non è tra le città più pericolose, Londra invece sì”

Nino Daniele, assessore comunale al Turismo, ha risposto al monito del Ministero degli Esteri inglese che metteva in guardia i turisti connazionali sulla città partenopea

Palazzo San Giacomo

L'assessore comunale di Napoli al Turismo, Nino Daniele, ha indirizzato una lettera all'ambasciatore britannico in Italia Christopher Prentice: un atto di protesta in seguito “all'allerta criminalità” per i propri turisti che il governo ha diramato a proposito del capoluogo partenopeo.

"Napoli non è certamente tra le città più pericolose del mondo – è il passaggio più duro di quanto scritto da Daniele – mentre, per esempio, Londra è nell'elenco stilato da Tripadvisor delle prime dieci città più pericolose d'Europa”.

"Il crescente incremento dei flussi turistici diretti a Napoli, il picco di presenze nei mesi estivi, storicamente considerati di bassa stagione, indicano chiaramente che Napoli è ormai una meta turistica scelta e non più città di passaggio”, sottolinea l'assessore della giunta de Magistris, che aggiunge quanto un simile dato renda gli amministratori ancora più “responsabili, vigili e attenti a incrementare i servizi di accoglienza e i dispositivi di sicurezza”.

Messaggi allarmistici come quello diramato dal governo inglese sono, per l'assessore, “sproporzionati e non documentati”. Daniele invita i responsabili del Ministro degli Esteri britannico a Napoli, “con la speranza che, nel segno dell'amicizia che lega i nostri popoli, ci possa aiutare a ristabilire una informazione più equilibrata”.

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Agguato in via Catone: muore in ospedale un 37enne

    • Cronaca

      Stefano, la telefonata alla fidanzata dopo l'incidente: "Sto bene". Poi la fine

    • Notizie SSC Napoli

      CALCIOMERCATO - Dalla Francia: "Psg, avviati contatti con entourage Higuain"

    • Cronaca

      Gomorra, intervista alla trans Alessandra Langella: "Ogni giorno mi scontro con i pregiudizi"

    Torna su