Ischia, la polizia sequestra 30mila euro di botti illegali

Gli ordigni esplosivi artigianali erano in una abitazione di Via Finestra. Peso complessivo: 300 chilogrammi. Denunciati per detenzione abusiva di esplosivi un 76enne ed un 37enne

Botti

Continuano i controlli del territorio effettuati da parte del Commissariato Ischia e finalizzati alla prevenzione del contrasto della detenzione e vendita dei cosiddetti "botti illegali". Nelle scorse ore, gli agenti della Polizia di Stato hanno effettuato una perquisizione in una abitazione in via Finestra a Barano d'Ischia.

I poliziotti hanno infatti rinvenuto un quantitativo di ordigni esplosivi artigianali, del peso complessivo di 300 chilogrammi circa, del valore di 30.000 euro, ora sotto sequestro. Denunciati per detenzione abusiva di esplosivi un 76enne ed un 37enne entrambi di Barano d'Ischia.

Sono stati inoltre segnalati al Prefetto di Napoli per l'adozione del Provvedimento di divieto detenzione armi, inoltre, in quanto titolari di licenza di porto di fucile da caccia, sarà avviato nei loro confronti anche un Provvedimetno amministrativo di revoca degli stessi. I due baranesi sono stati sottoposti a ritiro cautelare delle armi da loro legalmente detenute e di oltre 1000 munizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Venti forti in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Allerta meteo su Napoli, scuole aperte martedì: chiusi i parchi

Torna su
NapoliToday è in caricamento