Irma Testa, dalla pugilessa un appello per la sua Torre Annunziata: "Basta bombe, ribelliamoci" | VIDEO

 

In un accorato video, la pugilessa di Torre Annunziata Irma Testa ha duramente condannato l'ennesima bomba carta esplosa stamane in città e ha invitato tutti i torresi a ribellarsi. Una grandissima atleta (campionessa italiana ed europea under 22, è stata anche la prima donna della boxe italiana a qualificarsi per le Olimpiadi, nel 2014 a Rio), che mostra anche un impegno sociale fuori dal comune.

"C'è stata un'altra bomba, alla Cuparella, dove più o meno abito - spiega la pugilessa sui social - Mi sembra assurdo, quello non è un esercizio commerciale che fa migliaia di euro al giorno, ha il problema di arrangiare e tirare avanti. Mi è sempre piaciuta la scena di Così Parlò Bellavista in cui De Crescenzo dice 'mi sembra strano che un napoletano, un uomo d'amore, possa essere spietato contro un'altra persona e minacciarla di morte solo per motivi di denaro'. Sappiamo che tra i napoletani, come in tutta Italia, c'è anche una gran parte di persone di m**da, ma a queste devono ribellarsi le persone d'amore".

Bomba carta a Torre Annunziata

"Quattro bombe in cinque giorni è un dato terribile - prosegue Irma Testa - Ma questo vuol dire che quattro persone si sono ribellate a queste misere pretese. Non mi fa piacere quanto è successo, ma se a ribellarsi sono sempre più persone, non avranno più neanche i soldi per mettere le bombe"."Anch'io voglio aiutarvi, in qualsiasi modo - conclude - quanto successo è qualcosa che della mia città non vorrei mai più sentire. È giusto che questa città torni a noi, cittadini onesti, che la amano. Dobbiamo emarginarli, non dobbiamo scendere a patti con loro. Sono vicina a chi è stata colpita da queste disavventure, spero non ricapiti più".

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento