Irene, 20 mesi: ha bisogno di un trapianto di cuore. Gara di solidarietà

Da Scampia a Bologna per proseguire le cure. I genitori, in grande difficoltà economica, non hanno soldi per partire e restare vicini alla loro bimba. Appello su Facebook per aiutare la giovanissima coppia

La piccola Irene

Ha solo 20 mesi, Irene. Poco più di un anno e mezzo, ma già ha bisogno di un cuoricino nuovo. Alla piccola, che vive con i due giovanissimi genitori (Arianna e Moreno, entrambi diciottenni) a Scampia, in un piccolo locale occupato abusivamente, occorre un trapianto.

Come racconta Davide Cerbone sul quotidiano il Mattino, la bimba ha un gravissimo problema al cuore a causa di un virus che le ha dilatato l'organo. La bimba, che adesso è in coma farmacologico, sarà trasferita presto al Policlinico Sant'Orsola di Bologna, dove vivrà con l'ausilio di un cuore artificiale in attesa del trapianto. Per poterle stare vicino, anche i genitori vorrebbero trasferirsi, ma le loro difficili e precarie condizioni economiche non gli permettono di affrontare i costi di viaggio e permanenza.

Per questo, alcuni amici della giovane coppia, hanno lanciato un appello alla solidarietà su Facebook. Questo il codice iban per aiutare i genitori di Irene a restare vicini alla loro piccola: 4023600559511722.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Orrore San Gennaro Vesuviano, la ricostruzione dalla tragedia

Torna su
NapoliToday è in caricamento