Irene, 20 mesi: ha bisogno di un trapianto di cuore. Gara di solidarietà

Da Scampia a Bologna per proseguire le cure. I genitori, in grande difficoltà economica, non hanno soldi per partire e restare vicini alla loro bimba. Appello su Facebook per aiutare la giovanissima coppia

La piccola Irene

Ha solo 20 mesi, Irene. Poco più di un anno e mezzo, ma già ha bisogno di un cuoricino nuovo. Alla piccola, che vive con i due giovanissimi genitori (Arianna e Moreno, entrambi diciottenni) a Scampia, in un piccolo locale occupato abusivamente, occorre un trapianto.

Come racconta Davide Cerbone sul quotidiano il Mattino, la bimba ha un gravissimo problema al cuore a causa di un virus che le ha dilatato l'organo. La bimba, che adesso è in coma farmacologico, sarà trasferita presto al Policlinico Sant'Orsola di Bologna, dove vivrà con l'ausilio di un cuore artificiale in attesa del trapianto. Per poterle stare vicino, anche i genitori vorrebbero trasferirsi, ma le loro difficili e precarie condizioni economiche non gli permettono di affrontare i costi di viaggio e permanenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo, alcuni amici della giovane coppia, hanno lanciato un appello alla solidarietà su Facebook. Questo il codice iban per aiutare i genitori di Irene a restare vicini alla loro piccola: 4023600559511722.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento