È la "guardiana" di Palazzo Penne: le arriva un'ingiunzione di pagamento di 83mila euro

A denunciare quanto accaduto alla signora Jolanda Somma è Pino De Stasio, attivista ed esercente del centro storico: "Una vergogna per l’intera comunità napoletana"

Un'ingiunzione di pagamento di 83mila e 300 euro. È quanto è stato recapitato alla signora Jolanda Somma, inquilina di un monolocale di Palazzo Penne, dalla Regione Campania.

A denunciare il fatto è Pino De Stasio, noto esercente e attivista del centro storico. In quel monolocale, spiega De Stasio, “ la signora Somma è residente dalla nascita e di fatto fa guardiania costante all’immobile degradato”.

“Da tempo – prosegue l'attivista – Jolanda attendeva che lo straordinario cespite venisse restaurato e lei finalmente sistemata in condizioni minime di abitalitá civile. Se non ci fosse stata Jolanda il Palazzo sarebbe sicuramente stato ancor più vandalizzato e preda della speculazione”.

“Questa ingiunzione di pagamento è una vergogna per l’intera comunità napoletana – conclude – Oltre il danno la beffa! Ovviamente non ci fermeremo”.

Potrebbe interessarti

  • Le tignole: cosa sono e perché è meglio non averle in casa

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Riapre la piscina della Mostra d'Oltremare dopo 3 anni

  • Pelle secca: quali sono i rimedi più efficaci

I più letti della settimana

  • Dramma per una famiglia napoletana in vacanza: 42enne muore mentre fa il bagno

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Tragedia a Scalea, muore turista napoletano: "Te ne sei andato troppo presto"

  • Dramma in autostrada, motociclista muore decapitato

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Si è spenta l'attrice Ilaria Occhini: da 50 anni era la moglie di La Capria

Torna su
NapoliToday è in caricamento