È la "guardiana" di Palazzo Penne: le arriva un'ingiunzione di pagamento di 83mila euro

A denunciare quanto accaduto alla signora Jolanda Somma è Pino De Stasio, attivista ed esercente del centro storico: "Una vergogna per l’intera comunità napoletana"

Un'ingiunzione di pagamento di 83mila e 300 euro. È quanto è stato recapitato alla signora Jolanda Somma, inquilina di un monolocale di Palazzo Penne, dalla Regione Campania.

A denunciare il fatto è Pino De Stasio, noto esercente e attivista del centro storico. In quel monolocale, spiega De Stasio, “ la signora Somma è residente dalla nascita e di fatto fa guardiania costante all’immobile degradato”.

“Da tempo – prosegue l'attivista – Jolanda attendeva che lo straordinario cespite venisse restaurato e lei finalmente sistemata in condizioni minime di abitalitá civile. Se non ci fosse stata Jolanda il Palazzo sarebbe sicuramente stato ancor più vandalizzato e preda della speculazione”.

“Questa ingiunzione di pagamento è una vergogna per l’intera comunità napoletana – conclude – Oltre il danno la beffa! Ovviamente non ci fermeremo”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Napoletana denunciata a Varese: documenti falsi per un finanziamento

  • Incidente sull'Asse Perimetrale, muore un giovane in scooter

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Un Posto al Sole non andrà in onda venerdì 13: le ragioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento