Loreto Mare, infermiere preso a schiaffi da un paziente

Assurda la motivazione: l'uomo voleva un farmaco che bloccasse le sue evacuazioni, in realtà necessarie per la colonscopia cui doveva essere sottoposto

Violenta aggressione, al Loreto Mare, ai danni di un infermiere. L'episodio è avvenuto nella notte tra il 23 ed il 24 maggio nel reparto di Chirurgia d'urgenza.

A prendere a schiaffi il dipendente dell'ospedale è stato un degente che doveva effettuare una colonscopia. L'uomo, assunti lassativi necessari per lo svolgimento dell'esame, pretendeva di ottenere un farmaco che gli fermasse la necessità di andare continuamente in bagno. Naturalmente l'infermiere si è rifiutato, e da lì è partita la violenza.

L'uomo dava problemi fin dal giorno precedente, e la sua reazione violenta ha richiesto l'intervento di due volanti della polizia. Per l'infermiere la prognosi è di 15 giorni.

“L’ennesima aggressione ai danni di un operatore della sanità in Campania conferma la necessità di adottare misure straordinarie – commenta il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità – per tutelare chi lavora e per tutelare la salute e la vita delle persone, a cominciare dal potenziamento del servizio di vigilanza già deciso dal direttore generale dell’Asl Napoli 1 con cui ho parlato nei giorni scorsi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A denunciare l'episodio è stata l'associazione Nessuno tocchi Ippocrate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento