Infermiere aggredite al pronto soccorso del Cardarelli, 2 giorni di prognosi

Sarebbero state spinte e strattonate per aver sollecitato un parente di una ricoverata ad allontanarsi

Nella serata di ieri due infermiere sono state aggredite al Cardarelli. "Il sindacato Cobas Cardarelli esprime massima solidarietà alle colleghe aggredite in corsia, durante l'esercizio delle loro funzioni – ha fatto sapere in una nota Antonio Di Nardo, responsabile aziendale dei Cobas del Cardarelli di Napoli – È l'undicesimo episodio di aggressione avvenuto dall'inizio dell'anno 2020".

Le due infermiere erano in servizio al pronto soccorso quando, secondo la denuncia dell'associazione Nessuno tocchi Ippocrate, sarebbero state spinte e strattonate per aver sollecitato un parente di una ricoverata ad allontanarsi, questo al solo scopo di consentire la somministrazione di una terapia.

Le forze dell'ordine hanno verbalizzato l'accaduto, e entrambe le aggredite sono state refertate con 2 giorni di prognosi, una per ansia l'altra per una contusione addominale.

"Invitiamo – conclude Di Nardo nella nota – l'utenza a collaborare con il personale sanitario che con grande spirito di abnegazione cerca di svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi possibili per garantire l'assistenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

Torna su
NapoliToday è in caricamento